Presentazione delle attività dell'IRCCS Oasi alla ministra per le Disabilità

 
In occasione della visita della 𝗺𝗶𝗻𝗶𝘀𝘁𝗿𝗮 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗲 𝗗𝗶𝘀𝗮𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮̀, 𝗔𝗹𝗲𝘀𝘀𝗮𝗻𝗱𝗿𝗮 𝗟𝗼𝗰𝗮𝘁𝗲𝗹𝗹𝗶, ieri pomeriggio a Caltanissetta nella struttura della Croce Rossa, il 𝗱𝗶𝗿𝗲𝘁𝘁𝗼𝗿𝗲 𝗴𝗲𝗻𝗲𝗿𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗜𝗥𝗖𝗖𝗦 𝗢𝗮𝘀𝗶 𝗱𝗶 𝗧𝗿𝗼𝗶𝗻𝗮, 𝗶𝗹 𝗱𝗼𝘁𝘁. 𝗔𝗿𝘁𝘂𝗿𝗼 𝗖𝗮𝗿𝗮𝗻𝗻𝗮, ha avuto modo di presentare al rappresentante del Governo nazionale le attività e i servizi svolti all’IRCCS Oasi di Troina, nonchè un invito alla ministra per visitare la struttura a Troina.
Il dottore Caranna ha detto alla ministra 𝗰𝗼𝗺𝗲 𝗹’𝗢𝗮𝘀𝗶 𝗮𝗯𝗯𝗶𝗮 𝗱𝗮 𝘀𝗲𝗺𝗽𝗿𝗲 𝗮𝗹 𝗰𝗲𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗿𝗶𝗮 “𝗺𝗶𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻” 𝗶𝗹 𝘁𝗲𝗺𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝘂𝗺𝗮𝗻𝗶𝘇𝘇𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗰𝘂𝗿𝗲, la presa in carico globale della persona con disabilità e poi l’approccio multidisciplinare, la riabilitazione e inoltre 𝗹'𝗮𝘁𝘁𝗲𝗻𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲, 𝗹𝗮 𝗶𝗻𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲, 𝗹𝗮 𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗲𝗱 𝗶𝗹 𝘀𝘂𝗽𝗽𝗼𝗿𝘁𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝗲̀ 𝗮𝘀𝘀𝗶𝗰𝘂𝗿𝗮𝘁𝗼 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗳𝗮𝗺𝗶𝗴𝗹𝗶𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗽𝗲𝗿𝘀𝗼𝗻𝗲 𝗰𝗼𝗻 𝗱𝗶𝘀𝗮𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮̀, 𝗰𝗵𝗲 𝗿𝗲𝗻𝗱𝗲 𝗶𝗻𝘁𝗲𝗴𝗿𝗮𝘁𝗲 𝗲𝗱 𝗶𝗻𝘀𝗰𝗶𝗻𝗱𝗶𝗯𝗶𝗹𝗶 𝗹𝗲 𝗰𝗼𝗺𝗽𝗼𝗻𝗲𝗻𝘁𝗶 𝘀𝗮𝗻𝗶𝘁𝗮𝗿𝗶𝗮 𝗲 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗼𝗮𝘀𝘀𝗶𝘀𝘁𝗲𝗻𝘇𝗶𝗮𝗹𝗲. Un aspetto quest’ultimo - ha detto il Dg Caranna - che, nonostante comporti particolari implicazioni finanziarie per l’Istituto, costituisce una caratteristica imprescindibile dell’attività dell’Oasi.
Infine, altro tema presentato dal direttore dell’Oasi è la legge del “𝗗𝗼𝗽𝗼 𝗱𝗶 𝗡𝗼𝗶”, rappresentando alla titolare del Dicastero per le Disabilità la possibilità di 𝗿𝗶𝘃𝗲𝗱𝗲𝗿𝗲 𝗹𝗲 𝗮𝘁𝘁𝘂𝗮𝗹𝗶 𝗱𝗶𝘀𝗽𝗼𝘀𝗶𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 al fine di assicurare e soddisfare le esigenze richieste dalle famiglie che vivono la disabilità.𝗟𝗮 𝗺𝗶𝗻𝗶𝘀𝘁𝗿𝗮 𝗟𝗼𝗰𝗮𝘁𝗲𝗹𝗹𝗶 𝗵𝗮 𝗮𝘀𝗰𝗼𝗹𝘁𝗮𝘁𝗼 𝗰𝗼𝗻 𝗶𝗻𝘁𝗲𝗿𝗲𝘀𝘀𝗲 𝗶 𝘁𝗲𝗺𝗶 𝗿𝗮𝗽𝗽𝗿𝗲𝘀𝗲𝗻𝘁𝗮𝘁𝗶 𝗱𝗮𝗹 𝗗𝗴 𝗖𝗮𝗿𝗮𝗻𝗻𝗮, assicurando un approfondimento sui vari temi ed esprimendo l’invito al Dg di prendere parte a due importanti e significativi incontri nazionali che si svolgeranno uno ad aprile e l’altro a maggio sul tema della disabilità, per portare e condividere l’esperienza dell’Oasi.
Durante l'incontro, che ha visto anche la presenza delle istituzioni e dell’associazionismo del territorio, la ministra Locatelli ha anticipato alcune misure incluse nel decreto che sarà presentato al 𝗖𝗼𝗻𝘀𝗶𝗴𝗹𝗶𝗼 𝗱𝗲𝗶 𝗠𝗶𝗻𝗶𝘀𝘁𝗿𝗶 il prossimo 15 aprile, tra cui il superamento del termine "𝗵𝗮𝗻𝗱𝗶𝗰𝗮𝗽𝗽𝗮𝘁𝗼" nelle leggi ordinarie, sostituendolo con la formulazione "𝗽𝗲𝗿𝘀𝗼𝗻𝗮 𝗰𝗼𝗻 𝗱𝗶𝘀𝗮𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮̀".
Inoltre, la ministra ha parlato anche dell’introduzione del "𝗣𝗿𝗼𝗴𝗲𝘁𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝘃𝗶𝘁𝗮", per superare le estreme frammentazioni tra prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e sociali, poi ancora il cosiddetto accomodamento ragionevole da utilizzare nelle scuole, la 𝗽𝗿𝗼𝗺𝗼𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗱𝗶𝗺𝗲𝗻𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝗹𝗲, 𝗿𝗲𝗹𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗲 𝗮𝗳𝗳𝗲𝘁𝘁𝗶𝘃𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝘃𝗶𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗼𝗴𝗻𝘂𝗻𝗼 𝗲 𝗰𝗵𝗲 𝗱𝗶𝘃𝗲𝗻𝘁𝗮 𝗶𝗻𝗱𝗶𝘀𝗽𝗲𝗻𝘀𝗮𝗯𝗶𝗹𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝗱𝗶𝗴𝗻𝗶𝘁𝗮̀ 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗽𝗲𝗿𝘀𝗼𝗻𝗲 𝗰𝗼𝗻 𝗱𝗶𝘀𝗮𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗮𝗻𝗰𝗵𝗲 𝗻𝗲𝗹 𝗺𝗼𝗻𝗱𝗼 𝗱𝗲𝗹 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗼.
Nell’ambito dello stesso contesto, il dottor Caranna ha avuto anche modo di incontrare 𝗹’𝗮𝘀𝘀𝗲𝘀𝘀𝗼𝗿𝗲 𝗿𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗦𝗮𝗹𝘂𝘁𝗲, 𝙙𝙤𝙩𝙩.𝙨𝙨𝙖 𝗚𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗻𝗮 𝗩𝗼𝗹𝗼.

Stampa  

Come aiutarci

Il nostro Istituto è iscritto sia nell’elenco per gli Enti del volontariato, in quanto ONLUS, che nell’elenco riguardante gli Enti di ricerca sanitaria in quanto IRCCS, ovvero Enti che svolgono ricerca sanitaria per conto e nell’interesse del Servizio Sanitario Nazionale.

Il nostro Istituto è anche impegnato in altre iniziative sociali, clicca nel link “Sostieni le nostre iniziative” e dai il tuo piccolo ma per noi un grande contributo.

Spot 5 X 1000